Salta al contenuto

Salute e benessere

Azioni e attività

La Regione in un’ottica di prevenzione adotta interventi e azioni per limitare l’ospedalizzazione delle persone anziane e il loro inserimento in strutture residenziali. La legge che promuove l'invecchiamento attivo favorisce protocolli operativi tra le associazioni e specifiche campagne di informazione e sensibilizzazione.

Le Aziende per l'Assistenza Sanitaria, in collaborazione con il terzo settore ed il mondo dell'associazionismo sono impegnate in progetti che hanno la finalità di modificare lo stile di vita per vivere più a lungo ed in salute, promuovendo in particolare una sana alimentazione anche intervenendo nella ristorazione collettiva, nella prevenzione delle cadute e nella promozione dell'attività fisica.

La Regione Friuli Venezia Giulia promuove un percorso di conoscenza (screening), che possa rilevare la fragilità e far emergere disturbi o disagi sottovalutati o non riconosciuti. Lo scopo è riuscire a prevenire un peggioramento dello stato di fragilità, favorendo così un invecchiamento nel benessere fisico e sociale.

Il progetto di screening denominato “Prisma 7” è rivolto alla popolazione anziana con età uguale o superiore ai 75 anni.

Prisma 7 è un questionario composto da sette domande, elaborato da gruppi di ricercatori universitari del Quebec (Canada); è già stato sperimentato nel regno Unito e in Italia con ottimi risultati. La rilevazione si svolgerà attraverso un’intervista telefonica. Rispondendo a queste semplici domande l’intervistato contribuirà ad orientare i servizi e le attività della Regione verso i reali bisogni della popolazione.

Per maggiori informazioni:

La Regione FVG attua Sistemi di Sorveglianza Sanitaria e Studi Epidemiologici per aumentare la comprensione sulla salute e sul benessere delle persone attraverso sistemi di rilevazione su abitudini, stili di vita e fattori comportamentali a rischio attraverso questionari e misurazioni dirette fatte da operatori sanitari a livello regionale.

P.A.S.S.I. D’ARGENTO è rivolta alla popolazione con età superiore ai 64 anni e raccoglie informazioni su alcuni aspetti sociali, sanitari, sullo stato di salute, la qualità della vita percepita e le abitudini della popolazione anziana della provincia di Trieste.

Per maggiori informazioni:

Promozione dell’attività fisica ( Programma Quinto del Piano Regionale Prevenzione ). La Regione  valorizza la sinergia con le associazioni presenti sul territorio e con gli enti locali, per sostenere e promuovere progetti di promozione dell’attività fisica anche nell’ottica di un invecchiamento attivo ed in salute, obiettivi ricompresi nella cornice di un accordo di collaborazione tra la Regione, Federsanità ANCI ed associazioni rivolte prioritariamente a fasce di età anziane ( AUSER, ANTEAS, e altre ).

  • Il Programma di Promozione dell'attività fisica inserito nel Piano Regionale Prevenzione prevede la sensibilizzazione dei medici sul problema dell'obesità e sedentarietà e sull'importanza che il professionista consigli e motivi i propri assistiti anziani, e non, a fare attività fisica. E' stato elaborato un documento diffuso agli operatori sanitari "L'esercizio fisico in tutte le età per il benessere e la salute". E' stata avviata una campagna di promozione dell'attività fisica, attraverso la diffusione di un opuscolo informativo "Le pillole del movimento"

Per maggiori informazioni:

Alimentazione e salute: promozione di un’alimentazione sana, sicura e sostenibile ( Programma Quindicesimo del Piano Regionale Prevenzione ). La Regione sostiene lo sviluppo d' intese e accordi con soggetti non sanitari, quale il settore delle imprese alimentari.

PromoTurismo FVG  concede agevolazioni sulle tariffe skipass regionali applicate in tutte le stazioni sciistiche alle persone ultrasessantacinquenni, prevedendo inoltre la gratuità per le persone con più di 75 anni e alle persone con disabilità.

Per maggiori informazioni:

 

La Regione promuove le attività, i progetti e le iniziative di socializzazione realizzate a livello locale, quale forma di contrasto alla solitudine delle persone anziane prevedendo la possibilità di incontro e scambio con i giovani.

 

La Regione ha previsto nella programmazione annuale del servizio sanitario e sociosanitario una serie di interventi nei campi dell'assistenza primaria, delle attività clinico assistenziali, del rapporto con i cittadini con riferimento anche ad attività specifiche per l'invecchiamento attivo.

In particolare, la Regione assicura in maniera omogenea su tutto il territorio la prevenzione ed il trattamento delle patologie odontoiatriche. Il programma di odontoiatria sociale prevede anche il trattamento e l'inserzione di protesi rimovibili ai pazienti ultrasessantacinquenni.

Per maggiori informazioni:

News / Eventi in evidenza

Indietro

1 Ottobre: giornata internazionale dell’anziano

dal 05 settembre 2018  al 10 ottobre 2018
Regione FVG
1° Ottobre: giornata internazionale dell’anziano

Ad oggi i censimenti registrano quasi 700 milioni di persone sopra i 60 anni e si prevende che entro il 2050 questo numero cresca a 2 miliardi, più del 20% della popolazione mondiale.

Al Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite del 2014, i governi mondiali hanno riconosciuto l’esistenza di una forma di discriminazione rivolta all’anziano, denominata ageism. Questo atteggiamento viene troppo spesso tollerato e considerato accettabile, invece di essere combattuto.

Tale forma di discriminazione si presenta in forme diverse in tutte le società ed influenza negativamente non solo la vita privata degli anziani ma anche quella lavorativa. Si creano così ambienti dove le potenzialità di queste persone vengono limitate, portando a conseguenze negative anche per la salute.

L’insuccesso nel contrastare questi pregiudizi ha portato ad una scarsa considerazione dei diritti dell’anziano. Per questa ragione, il 14 dicembre 1990, l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite ha istituito la Giornata Internazionale dell’Anziano (United Nations Day for Older People - UNIDOP) ogni 1° ottobre e, nel 1991, ha adottato i Principi per le Persone Anziane. Il dibattito riguardo il miglioramento dell’invecchiamento attivo è costante dal 1982 su scala mondiale.

Quest’anno si commemora il 70esimo anniversario della Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo. Per questa ragione l’UNIDOP 2018 si concentra sul tema “Celebrating Older Human Rights Champions”, perché l’invecchiare non deve portare alla diminuzione della propria dignità o alla perdita dei propri diritti. Si ricorderanno le maggiori personalità che si stono distinte nella difesa dei diritti umani e che sono nate a poca distanza dal 1948, anno di sottoscrizione della Dichiarazione dei Diritti dell’Uomo.

Per il corrente anno gli obiettivi sono quattro:

  • promuovere i diritti delle persone anziane; dare visibilità alla partecipazione attiva delle persone anziane nella vita di comunità;
  • riflettere sui progressi e sulle sfide che si incontrano nel voler assicurare eguali libertà e diritti;
  • condurre una campagna di sensibilizzazione ed impegno contro l’ageism.

Per maggiori informazioni: