Skip to Content

Sostegno per la famiglia

Finanziamenti

Per favorire la diffusione di percorsi di formazione rivolta alle persone anziane secondo l’approccio del long life learning, con la finalità di valorizzare il protagonismo degli anziani, sia dal punto di vista della relazione, sia delle competenze, la Regione eroga finanziamenti per:

Finanziamento FSE – Programma Specifico 14/15 - a valere sul PPO 2014 (durata triennale) per complessivi euro 1.700.000

Sono previsti finanziamenti per complessivi €460.000 per promuovere e incentivare  l’Istituto dell’Amministratore di sostegno.

  • E’ previsto il rimborso degli oneri sostenuti per la stipula di polizze assicurative dedicate, anche in forma cumulativa, a favore degli amministratori di sostegno volontari, compresi coloro che svolgono l'incarico a beneficio di propri familiari. E’ stata introdotta la misura dell’equo indennizzo.
  • Sono previsti contributi per gli Enti gestori del servizio sociale dei Comuni finalizzati  a :
    • interventi di formazione delle persone che intendono svolgere la funzione di amministratore di sostegno e azioni di sensibilizzazione volte a promuoverne la figura;
    • istituzione e gestione di sportelli  a supporto dell’amministratore di sostegno. 
Il termine per la presentazione delle domande da parte degli Enti gestori del Servizio sociale dei Comuni interessati è il 1° marzo di ogni anno.
  • Sono previsti contributi per sostenere la permanenza di persone non autosufficienti nella propria abitazione. Il Fondo Sociale Regionale 2018 per le Amministrazioni locali è pari a €72.800.000. Il Fondo per i contributi a favore dell'Autonomia Possibile (FAP) è pari a €32.700.000. Il Fondo per il consolidamento del servizio e teleassistenza e telesoccorso familiare è pari a €1.727.000.
L'Amministrazione regionale promuove l'associazionismo familiare attraverso l’individuazione e il finanziamento di progetti volti a favorire l’auto-organizzazione di servizi a sostegno dei compiti familiari, educativi e di cura e a promuovere la rete di scambio sociale tra le famiglie.  E’ previsto uno trasferimento complessivo pari a €1.080.000.