Indietro

Cambiamento demografico


Regione FVG
Pubblicazione report sull'impatto dei cambiamenti demografici in Europa

A fine giugno 2020, la Commissione europea ha adottato il suo primo rapporto sull'impatto dei cambiamenti demografici. Oltre a presentare i fattori trainanti di questo cambiamento e l'impatto che esso sta avendo in tutta Europa, il rapporto evidenzia anche i legami tra le strutture demografiche e il potenziale di ripresa dalla crisi.

Il Vicepresidente per la Democrazia e la Demografia, Dubravka Šuica, ha dichiarato che la corrente crisi ha messo in luce molti fattori di vulnerabilità, alcuni legati al profondo cambiamento demografico che riguarda le società di tutta Europa. È auspicabile che questa sfida contribuisca a definire il modo in cui si pensa alla sanità, al benessere, ai bilanci e alla vita pubblica dei prossimi decenni, ossia al modo in cui si vive la comunità; affrontare il cambiamento demografico è la chiave per costruire una società più equa e resiliente.

Il rapporto dà il via al lavoro della Commissione sul tema, mostrando le tendenze a lungo termine delle regioni europee - dall'allungamento dell'aspettativa di vita, alla diminuzione delle nascite, all'invecchiamento della società, alla riduzione delle dimensioni delle famiglie e alla crescente urbanizzazione. Viene mostrato anche il calo della popolazione globale dell'Europa: si prevede che entro il 2070 essa rappresenterà meno del 4% della popolazione mondiale. Nel rapporto vengono evidenziate le notevoli differenze nei cambiamenti demografici tra le varie regioni, nonché la necessità di affrontarne l'impatto sulla crescita e sulla sostenibilità, sull'occupazione, sulla salute e sull'assistenza.

Completato da schede informative sui diversi Paesi e da una ripartizione statistica completa, il rapporto fornirà anche le basi per il prossimo Libro verde sull'invecchiamento e la visione a lungo termine per le aree rurali.