Salta al contenuto

Chi siamo

Tavolo interdirezionale

La Regione Friuli Venezia Giulia ha promosso una modalità innovativa per far collaborare trasversalmente 7 delle sue Direzioni centrali e l’Ufficio di Collegamento di Bruxelles sull'invecchiamento attivo grazie alla creazione di  un Tavolo tecnico interdirezionale.

Il tavolo di lavoro permanente è coordinato dalla Direzione salute, politiche sociali e disabilità ed ha il compito di predisporre il Piano di attuazione annuale del programma, che deve essere approvato entro il 28 febbraio di ogni anno dalla Giunta regionale. 

Le 7 direzioni regionali coinvolte nel progetto sono:

  • Direzione centrale salute, politiche sociali e disabilità;
  • Direzione centrale lavoro, formazione, istruzione e famiglia;
  • Direzione centrale infrastrutture e territorio;
  • Direzione centrale cultura e sport;
  • Direzione centrale attività produttive;
  • Direzione generale;
  • Direzione centrale autonomie locali, sicurezza e politiche per l'immigrazione

I membri del Tavolo Interdirezionale, per realizzare e sviluppare questo portale tematico, hanno nominato, per ciascuna Direzione, un proprio referente per costituire il Comitato di Redazione che definisce la linea editoriale del sito, controlla e gestisce le iscrizioni ed i contenuti che vengono pubblicato online.

News / Eventi

Indietro

UE e la lotta contro le discriminazioni verso gli anziani

Bruxelles, Ufficio dei Paesi Baschi,  dal 09 novembre 2017 
UE e la lotta contro le discriminazioni verso gli anziani

Gli stereotipi, i pregiudizi e le discriminazioni nei confronti degli anziani ( il termine usato in inglese è “ageism”) costituiscono una barriera allo sviluppo di valide politiche sull’invecchiamento.

Il prossimo 9 novembre, dalle 9:00 alle 13:00 presso l’Ufficio di Bruxelles dei Paesi Baschi, si svolgerà un evento che mira a sensibilizzare sulla discriminazione contro gli anziani.

Si potranno anche esplorare le possibilità a livello europeo per lo sviluppo di politiche volte a combattere il fenomeno, in linea con le politiche implementate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità (OMS).

Secondo l’OMS, infatti, la discriminazione verso gli anziani è un fenomeno diffuso in tutto il mondo, ed è intrinseco nella società e nelle istituzioni, facendo sì che sia socialmente accettato, o addirittura ignorato, invece di essere affrontato come problema.

L’Ufficio di Bruxelles parteciperà all’evento per conto del Tavolo regionale sull’invecchiamento attivo.

Per maggiori informazioni: