Contrasto alla solitudine

Azioni e attività

La solitudine è un fenomeno che permea il nostro tempo come mai è accaduto nel passato. Le ragioni sono molteplici e vanno ricercate soprattutto nell’autonomia e nell’individualismo che caratterizzano la vita dell’uomo contemporaneo.

La solitudine in quanto malessere individuale è uno dei fattori che può condurre a situazioni di fragilità complessa.

Si è quindi ravvisata la necessità di modificare l’approccio al problema promuovendo iniziative volte a intercettare precocemente questa condizione oltre che a contrastarla. Da qui è nata forte e unanime la volontà di modificare la legge regionale n. 22/2014 sull’Invecchiamento attivo, modifica avvenuta con la legge regionale n. 18 del 15/10/2020 “Contrasto alla solitudine e promozione dell'invecchiamento attivo”.

L’art. 1 così recita “La Regione affronta e contrasta il fenomeno della solitudine, intendendo con tale termine ogni fenomeno di esclusione, disconnessione e marginalizzazione sociale e civile per origini o cause collegate alla condizione personale anagrafica, socio-sanitaria, economica o culturale e promuove la stesura di progetti e la valorizzazione di esperienze volte a comprendere e a prevenire l'emergere di tali fenomeni.”

Nella consapevolezza che la solitudine colpisce indistintamente tutte le età e i rilievi statistici dimostrano che il numero di persone che ne soffrono sta aumentando, tale fenomeno può essere combattuto anche con iniziative volte alla promozione dell’invecchiamento attivo, ma altrettanta attenzione verrà rivolta alle fasce giovanili e adulte.

La Regione eroga contributie enti publbici e del terzo settore per la promozione di progetti che hanno quale obiettivo il contrasto della solitudine e la promozione dell'invecchiamento attivo.